Il web dice addio a Smiley, il cane cieco che sorride: Ecco l’annuncio commovente della sua mamma umana


I suoi occhietti quasi chiusi e quel sorriso stampato sul suo muso lo hanno reso famoso. La foto di Smiley ha fatto il giro del mondo. La sua cecità diventava quasi qualcosa che non si notava tanta era l’allegria che riusciva a trasmettere. Una voglia di vivere che andava oltre la sua disabilità.

Ora Smiley non c’è più. Dopo aver combattuto con tutte le sue forze contro il cancro, il suo proprietario non ha potuto far altro che mettere fine alle sue sofferenze.

«Ci ha lasciati tranquillamente e in pace nel suo posto preferito. Spero che stia correndo felice e finalmente possa vedere la bellezza del mondo che c’è intorno a lui. Spero che possa incontrare amici vecchi e nuovi» scrive Joanne George, la sua mamma umana su Instagram pubblicando la foto di un cuscino con l’immagine del suo amato quattrozampe.

Smiley è sempre stato cieco e proprio per questo probabilmente sarebbe stato soppresso nella fattoria per l’allevamento di cuccioli dove era nato. Così è stato salvato nel 2004. E lui, seppur disabile, è diventato un cane da pet therapy per aiutare le persone con problemi fisici, nel confortare le persone colpite da lutti e di supporto ai bambini autistici con problemi nell’apprendimento scolastici.


«Questi bambini sono nati con delle disabilità e vedono questi cani nati con difficoltà simili alle loro – spiegava la donna in un’intervista nel 2015 -. È importante per loro vedere che Smiley le ha superate ed è felice»

La storia di Smiley ha rapito il web e ha fatto il giro del mondo: tv e siti l’hanno voluto raccontare alimentando un amore che si è tradotto negli oltre 200mila follower della pagina Instagram a lui dedicata. Anche il primo ministro canadese Justin Trudeau l’anno scorso aveva voluto incontrarlo ringraziando tutti per il lavoro fatto.

Ora Smiley non c’è più, ma il suo spirito e ricordo rimarrà sempre con tutte le persone che ne hanno ammirato la voglia di vivere. «Il suo cuore era così grande che poteva condividerlo con tutto il mondo – scrive Joanne George -. Per favore, in onore di Smiley, guardate il mondo che vi circonda con il vostro cuore, siate gentili con gli altri, e contraccambiate quello che ricevete». La migliore eredità di un cane felice.

Fonte: lastampa.it

loading...

Commenti 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

reset password

Back to
log in