Pit bull si rifiuta di lasciare la sua scatola di cartone, allora i volontari la portano con lui e scoprono una dura verità.

Quando si sentono storie di animali domestici trattati male dalle persone nelle quali loro confidano di più, non si possono evitare le lacrime. Fortunatamente vi sono molte storie dal lieto fine.

Captain, vive in un rifugio e spera con tutto il cuore di essere accolto in una famiglia. Prima di metterlo in adozione, il personale del rifugio, ha fatto di tutto perché questo dolce cucciolone stesse bene e fosse felice. Quando trovarono Captain, era sdraiato in una scatola di cartone, in una strada di Detroit.

Dopo averlo salvato, il personale cercò di dargli un letto morbido e comodo dove dormire. Quando Captain andò sul suo nuovo letto, si sentiva scomodo e agitato e finì col mettersi di nuovo nella scatola di cartone. Era l’unico posto dove si sentiva al sicuro.

Pit bull si rifiuta di lasciare la sua scatola di cartone, allora i volontari la portano con lui e scoprono una dura verità.

La fotografia del dolce pit bull nella sua scatola di cartone, è stata condivisa migliaia di volte su internet e guardandola si capisce il perché.

“Molta gente si preoccupa del passato che possa aver avuto un cane, quando vogliono adottarne uno, e hanno ragione. Non possiamo cambiare il fatto che siano stati abbandonati o maltrattati. Non possiamo fare niente per tutte le notti che sono stati sotto la pioggia e che hanno dormito per strada. Non dimenticheranno mai cosa significa essere affamato per molto tempo” spiega Kristina, volontaria del rifugio.

Quando Captain è stato salvato dalla strada, hanno scoperto, che l’unico posto che lui sentiva sicuro e che conosceva, era quella scatola. Per questo, tutte le notti, quando va a dormire, lasciano che lui faccia quello che vuole.

Ma il messaggio che trasmette questo cucciolone è molto più del voler dormire in una scatola.

Non possiamo cambiare il suo passato ma possiamo fare molto per il suo futuro.

“Possiamo amarli, insegnargli, possiamo vederli crescere…Possiamo sentirci orgogliosi di tutta la pazienza che impiegano per imparare a fidarsi di nuovo dell’uomo” dice Kristina.

Speriamo che presto Captain trovi una famiglia, disposta a fargli capire cos’è l’amore, anche se in principo, probabilmente dovranno portare anche la scatola.

Fonte: amotuttiglianimali

loading...

Lascia un commento