Attenzione: i 4 pericoli dell’autunno per il vostro cane o il vostro gatto che dovete assolutamente conoscere

Assieme al cambio di stagione, cambiano anche i rischio a cui incorrono i vostri animali da compagnia. Mentre in estate il caldo e i parassiti sono il pericolo principale per i vostri battuffoli di pelo, anche l’autunno può nascondere alcune insidie di cui è meglio essere a conoscenza.

1. La tigna

1. La tigna
Fonte: Clinique vétérinaire Armonia

La tigna è un piccolo fungo che si nutre di cheratina (sostanza presente nei capelli e nei peli). Questa micosi si svilippa sulla superficie della pelle degli animali e degli essere umani e lascia delle piccole lesioni circolari. È una malattia estremamente contagiosa, tanto negli animali che negli umani, ma che per fortuna non è pericolosa.

È possibile essere infettati in caso di contatto con un animale infetto o con le spore del fungo contenute nell’atmosfera. La diagnosi medica è piuttosto veloce, ma il trattamento può durare diverse settimane.

Si consiglia di consultare velocemenyùte un veterinario, che vi indicherà il trattamento da seguire per liberare il vostro animale da questo ospite fastidioso.

2. L’artrosi

2. L’artrosi
Fonte: Bouvier-Suisse

Con l’arrivo dell’umidità e del freddo, i nostri amici a 4 zampe possono cominciare ad accusare alcuni dolori alle articolazioni. Un cane su cinque è affetto da questa malattia.

Riconoscere i sintomi è piuttosto semplice: difficoltà a camminare o ad alzarsi, zoppicamento, depressione, difficoltà a salire le scale… Anche se non esiste nessun rimedio per l’artrosi, esistono dei trattamenti specifici per alleviare i dolori dei vostri animali e aiutarli a godersi al meglio l’autunno.

3. Le zecche

3. Le zecche
Fonte: Vvcofhamburg

Come in primavera, i boschi e le foreste si riempiono di piccoli parassiti che aspettano di essere ospitati da qualche animale. Oltre a causare dei forti pruriti, le zecche sono anche portatrici di malattie che, in alcuni casi, potrebbero risultare particolarmente pericolose per i vostri animali.

Esistono diverse tecniche o trattamente per togliere le zecche dai cani e dai gatti, dallo sciampo fino alla rasatura completa. Per proteggere il vostro amico, potete trovare un articolo esaustivo sullo stesso argomento cliccando qui.

4. Le palle di pelo

4. Le palle di pelo
Fonte : Mystère naturel

Quando parliamo di abbassamento delle temperature, diciamo pelliccia invernale. Il corpo dei nostri amici a 4 zampe è capace do adattarsi ai cambi di stagione, rivestendosi di una maggiore quantità di pelo per affrontare il freddo. Tuttavia, questo cambiamento può avere delle conseguenze imprevedibili.

Quando si puliscono, cani e gatti ingeriscono involontariamente grandi quantità di pelo, che finiscono nel loro stomaco sotto forma di matasse per poi essere, a volte, rigurgitate. Queste masse possono causare dei danni allo stomaco dei nostri animali e al loro sistema digestivo.

Per evitare questo problema, bisogna spazzolarli regolarmente e meticolosamente. Se tende a perdere molti peli mentre si pulisce, è possibile somministrargli una pastiglia che favorisce l’espulsione dei peli ingeriti.

Fonte: holidogtimes.com

loading...

Lascia un commento