Al rifugio nessuno sapeva che Pakita avesse un umano che la cercava. Quello che accade quando si ritrovano,dopo due anni, ha lasciato in lacrime migliaia di persone.


Quella che vi stiamo per raccontare, è una di quelle storie semplici, ma con un finale in grado di risollevare gli animi e riscaldare i cuori.

La protagonista è Pakita, una cagnolina che per due anni ha vissuto nella completa depressione e tristezza. La cagnolina è stata portata in un rifugio due anni fa, da un ragazzo che sosteneva di averla trovata per strada, che vagava sperduta.

I volontari di Animal Arca, l’hanno ricevuta a braccia aperte, ma la piccola Pakita appariva veramente triste e avvilita.

Lei aspettava una possibilità di essere adottata, ma i visitatori sceglievano sempre un cane più giovane e più felice. La gente preferisce i cuccioli, così la cagnolina è rimasta due anni nel rifugio.

Quello che i volontari non sapevano però, è che Pakita aveva già una casa, un migliore amico umano che soffriva per la sua mancanza.

Pakita era così depressa, che riuscire a scattarle una foto, era molto difficile. Si stringeva sempre in un angolino, o si allontanava, persino quando i volontari cercavano di accarezzarla. Un giorno riuscirono ad immortalare un immagine decente di Pakita e la pubblicarono sui social, in modo che qualcuno potesse innamorarsi di lei e adottarla.

Silvia portavoce del rifugio ha detto a The Dodo: “immediatamente ricevemmo il messaggio di una donna che diceva che quello era il cane di suo figlio e che lo stavano cercando da due anni.”

Ariel Naveida, il figlio della donna, aveva quasi perso le speranze di poter rivedere la sua amata cagnolina. Risulta che Pakita era scappata di casa due anni addietro e nonostante l’avessero cercata, non l’avevano più vista.

Ariel si recò al rifugio il giorno successivo, ma non sapeva come avrebbe reagito Pakita dopo due anni. I volontari portarono la triste cagnolina verso Ariel, e lei si allontanò spaventata come faceva sempre. Ma in un istante tutto è cambiato e descrivere il video non rende giustizia al momento emozionante in cui la cagnolina s rende conto che Ariel è il suo amato amico a due zampe.

Pakita ha sentito l’odore di Ariel e in un’attimo è scoppiata la felicità, una felicità che i volontari non avevano mai visto in due anni.

Fonte: amotuttiglianimali

loading...

Commenti 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

reset password

Back to
log in